• CHECK-IN
  • NOTTI
  • CAMERE
  • ADULTI
  • BAMBINI
  • CODICE UTENTE
  • SPECIAL CODE

Cure termali convenzionate

A Castrocaro Terme è possibile grazie all’accreditamento di primo livello al Ministero della Salute.

Si può così scegliere tra cicli specifici di trattamenti e cure termali convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale. Per accedere al servizio occorre farsi rilasciare dal proprio medico di famiglia la richiesta su modulo regionale – la ricetta rossa – con indicate la patologia e il ciclo di cure termali consigliato. Ogni assistito ha diritto, nell’anno, ad un ciclo di cura specifico con oneri a carico del Servizio Sanitario pagando il solo ticket. Tra le esenzioni riconosciute quelle per patologie, invalidità e per reddito, per le categorie previste dalla legge e segnalate dal medico sulla ricetta stessa.

Le cure termali convenzionate INPS e INAIL

Sono inoltre attive le convenzioni con INPS e INAIL. Gli assistiti INPS possono accedere alle cure sia per patologie artroreumatiche che per patologie delle vie respiratorie e hanno diritto al soggiorno in albergo. Per usufruirne devono presentare la domanda al proprio istituto di previdenza entro il 31 ottobre di ogni anno. Gli assistiti INAIL, oltre alle cure termali convenzionate, possono usufruire di cicli di riabilitazione motoria da traumi sul lavoro o riabilitazione respiratoria sempre per patologie contratte sul lavoro con eccezioni delle categorie protette. Anche gli assistiti INAIL possono usufruire anche del soggiorno in albergo. Il ciclo di cura deve essere completato entro 60 giorni dalla data di inizio delle cure mentre per i cittadini di età compresa tra i 6 e i 65 anni, il pagamento del ticket è dovuto fino a un importo massimo di 55 euro per ricetta. Stesso importo per i cittadini che, superati i 65 anni, mantengono un reddito familiare superiore a 36.151,98 euro.

« Torna al blog
cure-termali-convenzionate